Gita a Busseto e ai luoghi verdiani

Si raggiunge Cremona e, attraversato il Po, si entra nel piacentino, dove a Sant’Agata  di Villanova sull’Arda Giuseppe Verdi, già maestro famoso, acquistò , nel 1848, il podere, la villa che trasformò nel corso degli anni e il bellissimo parco.

Si arriva poi a Busseto, nel parmense, dove Verdi passò la sua giovinezza, mentre regnava ancora Maria Luigia duchessa di Parma. Al centro della cittadina sorge la rocca duecentesca, rifatta nel XIX sec. Vi ha sede il Municipio e il grazioso teatro “Verdi” del 1868. Sulla via principale , in parte a portici, alcune case hanno dei bei fregi in cotto, come anche la collegiata del XV sec.

In periferia Villa Pallavicino, scenografica costruzione cinquecentesca, in sale e saloni affrescati e con decorazioni a stucco ospita il museo nazionale “G. Verdi”. I Pallavicino furono i Signori di Busseto nel XVI sec. Nelle vicinanze del museo si trova la chiesa di Santa Maria degli Angeli del 1470-74, con decorazioni in cotto similari a quelle del portale di Santa Maria Bressanoro. Nell’interno Compianto su Cristo Morto in terracotta policroma, capolavoro di G. Mazzoni (XV sec.).

 

Ultima tappa Roncole Verdi, con la modesta casa natale di G. Verdi.

Il percorso suggerito è di 56 km, tempo di percorrenza in automobile dall’agriturismo a Roncole Verdi un’ora circa.

Informazioni più particolareggiate sia dal punto storico-artistico che enogastronomico e sugli orari dei musei le potete trovere in :

http://www.villaverdi.org

http://www.bussetolive.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...